La mia bicicletta elettrica OVVERO ce n’è per tutti!

0
651
views

Circa 3 anni fa mi è capitata l’occasione di acquistare, ad un prezzo molto conveniente, una bicicletta elettrica. In realtà, non è elettrica ma a pedalata assistita. Cosa vuol dire? Che se non pedali non va, ma che se pedali ti aiuta. Molto.
Ti aiuta a partire meglio, ad affrontare le salite, a darti un andamento più sostenuto. Per me è stato subito amore. Presa nella stagione in cui cominciavano i primi caldi, mi ha regalato la libertà di spostarmi dovunque senza faticare troppo o arrivare a destinazione molto accaldata.

Perché te ne parlo allora? Perché quando lo racconto, difficilmente trovo interlocutori che hanno il mio stesso entusiasmo. Anzi. Spesso la reazione è di sorpresa mista a delusione. “Noooo, devi pedalare, devi faticare, devi sudare.”
È come quando stupisci la persona che ti chiede come stai dicendo: “Molto bene!”Ti è mai capitato?
Una parte di lei è contenta ma l’altra, lo vedi, si chiede: “Perché io no?” Oppure: ”Non è giusto, deve faticare quanto me, così è troppo facile!”

E allora penso. Penso che ci hanno abituato a ritenere che la felicità, l’abbondanza, il benessere siano beni che esistono in quantità limitata. Per cui se tu ne hai tanto, io ne avrò meno.
Ma non è così. La differenza maggiore tra chi ne ha e chi non ne ha è che i primi non hanno smesso di crederci, non hanno mollato. E, elemento da non trascurare, hanno AGITO di conseguenza. Perché senza impegno nessuno ha mai ottenuto qualcosa di duraturo. E poi penso che se accetto il mio lato pigro, senza farmi prevaricare da esso, potrò stare solo meglio!

E tu credi alla “fortuna”? O, come me, credi che una grossa parte della fortuna è nelle nostre mani? Aspetto i vostri commenti e le vostre opinioni….buona azione a tutti!

Please like & share:

LEAVE A REPLY