La Rinascita è quotidiana

2
1816
views
La rinascita è quotidiana

Amo le persone che si mettono in discussione, Amo chi considera il confronto un’occasione di crescita e non un’occasione di esprimere la propria opinione o il proprio ego.

Credo che chi vive in questo modo, si crei l’occasione di rinascere ogni giorno. Rinasci tutte le volte che spezzi un’abitudine, provando qualcosa di nuovo; rinasci tutte le volte che, alla domanda “Questo mi fa stare bene?”, ti rispondi no e cerchi di modificare la situazione o il tuo modo di viverla. Rinasci tutte le volte che vinci la pigrizia e ti lanci in un nuovo progetto; tutte le volte che non ascolti chi vede nel cambiamento una mancanza di coerenza e credi nell’importanza del cambiamento come crescita. Ci vuole coraggio. Ci vuole coraggio perché, spesso, il conosciuto, l’abitudine, la routine sono una tentazione fortissima, anche se non necessariamente appagante. Torna il concetto di zona di sicurezza, di comfort zone, dove non si rischia, neppure di stare bene.

Ogni giorno potremmo farci una shakerata per sentirci più padroni della nostra vita e delle nostre scelte. A volte ci concentriamo talmente sugli aspetti quotidiani, spuntando dalla nostra lista mentale ogni cosa dopo averla fatta, da dimenticare che la maggior parte di queste cose che oggi ci sembrano improrogabili, tra una settimana, un mese o più, non avranno nessun significato.

Ci ricorderemo del tempo che ci siamo ritagliati per stare con gli amici, per noi stessi, per fare ciò che ci fa davvero sentire appagati, per i nostri affetti più cari. E questo tempo non può coincidere solo con il fine settimana, con le vacanze, con l’ipotetico momento in cui l’ipotetica lista a cui si faceva riferimento, sarà esaurita.

Questo tempo. Fisico o mentale, lo dobbiamo coltivare ogni giorno per dargli valore e sentirci vivi, per entusiasmarci, per rinascere ogni giorno.

Previous articleRINASCERE
Next articleScegliere
SHARE

2 COMMENTS

  1. Per accorgersi di quanto poco siano importanti le cose improrogabili che incombono sulle nostre giornate basta incontrare la sorella di una cara amica che ti dice “_mia sorella ha un tumore già in metastasi” allora ti accorgi che in un attimo tutto può cambiare e di quanto si dia importanza a quello che in realtà non ne ha a discapito di quello che è veramente importante: sentimenti, affetti, gli esseri umani, noi…

    • Sicuramente il dolore, la malattia, la morte sono una sorta di shock che ci ri-proietta nel presente. Ma a volte basta meno, molto meno per renderci conto di tutto ciò che non ci godiamo, e cambiare rotta.

LEAVE A REPLY

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.