“Mettilo sul balcone” OVVERO le cose che teniamo in stand by

0
841
views

Mi piace prendere spunto dalla quotidianità. Spunto per una riflessione o per un sorriso. Questa volta l’imput è arrivato da una semplice attività domestica: ho deciso di mettere un po d’ordine in casa. La mia indole, creativa ma decisamente caotica, non mi è di grande aiuto in questo, anzi. E oggi, come molte altre volte, mi sono ritrovata in mano oggetti che nella mia mente non avevano una collocazione precisa. Non avevano un posto loro. In questi casi, specialmente se la domanda “Dove lo metto?” mi è rivolta da altre persone, la mia risposta è “Mettilo nel balcone”. Un po’ per dare l’idea (non so se a me stessa o al mio interlocutore) che ho le idee chiare o se per togliermi l’oggetto in questione dalla vista. Il balcone, grazie a Dio, è verandato e gli oggetti non sono esposti all’avvicendarsi delle stagioni. Ma stanno lì.  Lì a ricordarmi che non hanno un posto.  E allora penso che non ci sono solo oggetti che mettiamo “nel balcone “, ovvero in stand by, nella nostra vita ma anche rapporti, abitudini, emozioni che conserviamo dentro di noi perché oramai ci siamo affezionati e non siamo pronti a disfarcene.  E mi viene in mente la teoria del vuoto di Joseph Newton:

Hai l’abitudine di accumulare oggetti inutili, credendo che un giorno, chissà quando, ne avrai bisogno?
Hai l’abitudine di accumulare denaro, solo per non spenderlo perché pensi che nel futuro potrà mancarti?
Hai l’abitudine di conservare vestiti, scarpe, mobili, utensili domestici ed altre cose della casa che già non usi da molto tempo? 
E DENTRO DI TE? Hai l’abitudine di conservare rimproveri, risentimenti, tristezze, paure ed altro? Non farlo!

E’ necessario che lasci uno spazio, un vuoto, affinché cose nuove arrivino alla tua vita. E’ necessario che ti disfi di tutte le cose inutili che sono in te e nella tua vita, affinché la prosperità arrivi. La forza di questo vuoto è quella che assorbirà ed attrarrà tutto quello che desideri. Finché stai, materialmente o emozionalmente, caricando sentimenti vecchi ed inutili, non avrai spazio per nuove opportunità. I BENI DEVONO CIRCOLARE! Pulisci i cassetti, gli armadi, la stanza degli arnesi, il garage da quello che non usi più. Non sono gli oggetti conservati quelli che stagnano la tua vita, bensì il significato dell’atteggiamento di conservare. Quando si conserva, si considera la possibilità di mancanza, di carenza, si crede che domani potrà mancare e che non avrai maniera di coprire quelle necessità. 

Con quell’idea, stai inviando due messaggi al tuo cervello e alla tua vita: che non ti fidi del domani e che pensi che il nuovo e il migliore non sono per te e per questo motivo ti rallegri conservando cose vecchie e inutili…
Disfati di quello che perse già il colore e la lucentezza…Lascia entrare il nuovo in casa tua…E DENTRO TE STESSO!”

LEAVE A REPLY

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.